Microsoft ha ufficialmente confermato il debutto di Cortana su Android e iOS. L’azienda di Redmond sta pianificando di rilasciare applicazioni separate per ogni singolo sistema operativo, in modo tale da offrire l’assistente vocale anche al di fuori di Windows. Una strategia estremamente interessante e che si va a scontrare con le scelte effettuate da Google ed Apple.

La prima azienda a rendere multi-piattaforma il proprio assistente vocale è Microsoft. Infatti, l’assistente Cortana verrà reso disponibile sia su Android, durante il mese di giugno, ed entro la fine del 2015 anche su iOS. Rispetto alla versione per Windows, Cortana non offrirà tutte le funzionalità bensì permetterà di ottenere risultati sportivi, voli e buona parte delle funzionalità che ad oggi vengono offerte su Windows Phone e Windows 10. Cortana, infatti, non integrerà l’attivazione hands-free tramite la frase “hey Cortana” o la possibilità di aprire applicazioni o gestire le impostazioni.

Gli ingegneri di Microsoft, inoltre, hanno svelato Phone Companion, un’applicazione dedicata a Windows 10 che permetterà di sincronizzare il proprio dispositivo Android, iOS o Windows con il PC. Inoltre, Microsoft ha promesso una nuova versione aggiornata di Xbox Music per Android e iOS che, come per la versione Windows, permetterà di effettuare lo streaming della musica su OneDrive gratuitamente. Quest’ultima app non è ancora disponibile in beta, bensì arriverà durante il mese di luglio.

Il debutto di Cortana su Android e iOS rappresenta un’importante scelta per l’azienda di Redmond che, sempre di più, mostra come la sua strategia di creare applicazioni multi-piattaforma si stia espandendo ad ogni singola app, con l’obiettivo di creare un ecosistema a 360 gradi. Dopo il debutto di Microsoft Office su Android e iOS e la nuova applicazione OneClip, adesso è il turno di Cortana che arriverà come applicazione stand-alone e sarà completamente gratuita.