Secondo la reporter Mary Jo Foley di ZDNet, Microsoft sarebbe al lavoro su un nuovo browser, nome in codice “Spartan”, che non è però una nuova edizione di Internet Explorer ma un software di nuova concezione.

Il software per la navigazione webn potrebbe essere rilasciato insieme a Windows 10 e secondo le indiscrezioni avrà lo stesso motore di Internet Explorer. Il browser di Microsoft ha avuto una strana storia: da dominatore assoluto del mercato è passato, nel giro di pochi anni, a diventare la seconda e poi la terza scelta con l’arrivo di alternative superiori, Firefox prima e Chrome poi.

Proporre dunque una nuova esperienza di navigazione web insieme al prossimo sistema operativo Windows 10 – la cui anteprima sarà disponibile per gli utenti a metà gennaio – potrebbe essere una scelta efficace, soprattutto di fronte al poco appeal di Internet Explorer.

Il nuovo software per la navigazione potrebbe contribuire a rafforzare l’interesse degli utenti nei confronti della nuova piattaforma, che potrebbe sbarcare non solo su computer desktop ma anche su dispositivi mobili come smartphone e tablet. Ecco perché lo sviluppo di un nuovo browser pensato ex novo anche per le dinamiche mobile potrebbe essere davvero una carta vincente.