Microsoft aveva programmato di introdurre una caratteristica unica sui suoi smartphone e cioè il 3D Touch all’interno di un nuovo prodotto di punta nel 2014. Sebbene, come noto da tempo, lo sviluppo di questo dispositivo sia stato annullato, il lavoro che sta dietro a queste particolari gesture, che ricordano un po’ quelle del Kinect, non si è mai fermato. Infatti, all’interno di un nuovo video di Microsoft Research, l’azienda ha mostrato pubblicamente lo stato dei lavori di questa particolare funzionalità chiamata “pre-touch sensing for mobile interaction“.

Microsoft aveva intenzione di utilizzare una serie di sensori posti ai lati di un dispositivo per rilevare come il telefono è tenuto nelle mani, permettendo, così, di accedere ad alcune ulteriori funzioni. Nel video, infatti, è possibile notare alcune nuove funzionalità che si attivano semplicemente avvicinando il dito allo schermo. Per esempio, tale caratteristica può essere utilizzata per attivare ed utilizzare i controlli video durante la riproduzione di un filmato, oppure per accedere a opzioni extra delle Live Tiles un po’ come è possibile fare oggi con il Force Touch di Apple senza dover, però, premere a lungo sullo schermo.

Tutto questo lavoro avrebbe permesso a Microsoft di poter offrire un modello di interazione davvero unico che sarebbe andando ben al di la di quello che è possibile fare oggi sugli schermi degli altri smartphone, anche quelli più sofisticati.

Lo stop all’introduzione di questa innovativa funzionalità sarebbe da ricercarsi nella difficoltà riscontrata dagli sviluppatori nel creare applicazioni in grado di gestire tale caratteristica. Il vantaggio del 3D Touch rispetto al Force Touch di Apple, per esempio, è nella capacità dello schermo di percepire ed anticipare le mosse degli utenti. Il sistema di Apple, invece, richiede una pressione del dito sull’icona, cosa che a volte può generare confusione.

Non è chiaro se Microsoft porterà mai il 3D Touch sui suoi dispositivi. La casa di Redmond si starebbe, oggi, concentrando sul Surface Phone ma è difficile che il 3D Touch possa essere presente anche se porterebbe davvero una grande ventata di novità e di innovazione.