Su App Store e Play Store sono disponibili più di 700.00 mila applicazioni diverse che generano introiti agli sviluppatori. Si parla di 120 milioni di dollari solamente nei soli primi venti giorni di novembre. Secondo un rapporto di Canalys la metà di questi introiti vengano spartiti tra venticinque aziende. Aziende di un certo spessore come: Disney, Electronic Arts, Gameloft, Glu, Kabam, Rovio, Storm8, Zynga e altre.

Il segreto di questo successo è un vero e proprio processo di fidelizzazione dell’utente. Secondo quanto riportato da The Register, basta un solo titolo ben fatto per fidelizzare l’utente. L’esempio per eccellenza è Angry Birds di Rovio; è bastata una sola versione per decretarne il successo. Rovio infatti ha pubblicato sui vari store  otto versioni del gioco dei pennuti più arrabbiati e una spin, Bad Piggies.

Il mercato delle applicazioni fa gola a tanti. Fortunatamente dall’articolo possiamo apprendere che a giovare di questa crescita esponenziale degli introiti degli store online ne traggono benefici anche gli sviluppatori indipendenti su ambe le piattaforme. Secondo gli analisti gli introiti sono cresciuti del 12,9 percento da gennaio a ottobre 2012 su App Store e triplicati su Play Store durante lo stesso periodo.

photo credit: Morku via photopin cc