Meizu ha annunciato il nuovo Pro 6S, uno smartphone Android che si configura essere non il successore del Pro 6 ma semplicemente un suo semplice upgrade per colmare quelle mancanze tecniche segnalate dagli utenti. Non un terminale tutto nuovo, dunque, ma una versione riveduta e corretta per migliorare l’esperienza d’utilizzo seguendo i feedback dei clienti. Design, dunque, praticamente immutato. Il nuovo Meizu Pro 6S offre uno schermo touch da 5.2 pollici Amoled con risoluzione Full HD e con supporto alla rilevazione della pressione, una caratteristica simile a quella degli ultimi iPhone.

Questo nuovo modello dispone del processore Helio X25 abbinato a 4GB di memoria RAM LPDDR3 e a 64GB di flash storage non espandibile. Interessante anche il nuovo comparto multimediale con due fotocamere: quella posteriore con sensore Sony IMX386 da 12MP (6 lenti e stabilizzatore ottico a 4 assi), e quella anteriore, per i selfie, da 5MP. Ovviamente non mancano nemmeno tutti quei sensori e supporti oggi immancabili per un terminale moderno e di questa fascia. Meizu Pro 6S dispone, dunque, di LTE, voLTE, GPS, Bluetooth e WiFi. Presente anche un comodo sensore per le impronte digitali.

La batteria da 3060 mAh con ricarica rapida dovrebbe garantire una buona autonomia d’utilizzo in ogni frangente. Meizu sottolinea che è stato fatto un grande lavoro di ottimizzazione sul processore adesso in grado di generare sino a 3.5 gradi di calore in meno rispetto al Meizu Pro 6.

Per quanto riguarda il software, questo nuovo smartphone adotta Android 6.0 Marshmallow personalizzato attraverso l’interfaccia proprietaria Flyme OS 5. Disponibile in Cina a 2699 Yuan, circa 360 euro nei colori Moonlight Silver, Rose Gold, Champagne Gold e Sky Gray. Nessuna menzione per una sua distribuzione sul suolo europeo.