Megaupload sta per tornare, e sarà meglio di Mega. Lo ha annunciato ieri Kim Dotcom con un tweet.

“Un nuovo sito in fase di lavorazione: 100 GB gratuiti di spazio di archiviazione cloud, cifratura in tempo reale, sincronizzazione di tutti i tuoi dispostivi e nessun limite di trasferimento dati”. Queste le parole che ha usato Dotcom per svelare la sua nuova creatura al mondo intero.

Ancora non è chiaro di cosa si tratti di preciso, ma è probabile che saremo di fronte ad una piattaforma sfruttabile anche in ambito pirata. Illazione confermata da un secondo tweeet da parte dell’informatico tedesco: “Megaupload sta tornando. Diffondete la parola“.

Per chi non lo sapesse, Megaupload è stata una delle principali piattaforme di file web hosting, lanciata nel 2005 da Kim Dotcom e chiusa nel 2012. Come sempre il servizio in sé non era ritenuto illegale ma in molti ne facevano un utilizzo illecito motivo per cui l’FBI ha fatto chiudere il sito. Megaupload era infatti molto utilizzato per condividere film, musica e videogiochi pirata.

Oggi Kim Dotcom continua a vivere in Nuova Zelanda e rischia l’estradizione negli Stati Uniti per un’accusa di violazione delle norme sul copyright, riciclaggio e altri reati. Il dicembre scorso il governo neozelandese aveva dato l’ok per l’estradizione in USA, ma l’informatico ha fatto ricorso alla richiesta d’appello garantendogli uno slittamento del processo.

Il ritorno di Megaupload dovrebbe essere fissato al prossimo gennaio.