Qualche giorno fa abbiamo visto nell’apposita guida come si usa Periscope, l’app del momento di Twitter per la trasmissione in live streaming, che giorno dopo giorno sta cambiando il modo di produrre e divulgare contenuti ed intrattenimento, permettendo a chiunque, dalle celebrità a noi comuni mortali di trasmettere un evento dal particolare valore, che può essere una sfilata come la preparazione del cappuccino la mattina presto, insomma, è possibile trasmettere live ed in mondovisione davvero qualsiasi cosa. Bene, come sicuramente molti di voi sapranno, Periscope non è l’unica applicazione che permette la creazione di video in live streaming, ed ha soprattutto un’app concorrente: il suo nome è Meerkat. Meerkat offre praticamente lo stesso servizio, con la differenza che non ha alle spalle un’azienda con le dimensioni e la potenza mediatica di Twitter, che si dice abbia addirittura influenzato VIP ed editori spingendoli a preferire Periscope proprio a Meerkat. Vediamo dunque le funzioni di Meerkat, chi può accedervi e soprattutto come trasmettere live con questa applicazione.

Meerkat è come Periscope, almeno per il momento, disponibile solo su App Store, per cui solo i possessori di iPhone o iPad con installato iOS 8.0 o successiva versione del sistema operativo Apple potranno scaricare l’applicazione, gratuitamente, da iTunes direttamente sul proprio dispositivo. Questa dunque la prima cosa da fare, scaricare l’app. Dopodiché, in seguito all’installazione, aprendo l’app ci troveremo di fronte al secondo passaggio necessario ad accedere al servizio: avere un account Twitter. Dovremo infatti obbligatoriamente, per poter utilizzare Meerkat, collegare il nostro account del social network, consentendo l’accesso a questo alla stessa app. In seguito, l’app chiederà di poter accedere alla fotocamera del nostro iDevice, anche questo permesso andrà concesso, ovviamente, per poter trasmettere successivamente il nostro video live streaming. L’app, dopo aver avuto il permesso di accedere alla camera, ci metterà di fronte ad una lista di utenti suggeriti in base ai nostri following di Twitter, che potremo a nostra discrezione scegliere di seguire o meno anche su Meerkat.

A questo punto siamo di fronte alla home page di Meerkat. Qui troviamo, scorrendo verso il basso, le trasmissioni al momento in live streaming, su cui possiamo premere in ogni momento per osservare le stesse; alla fine di questa lista è presente il tasto per condividere su Twitter il proprio profilo Meerkat, e far sapere ai nostri follower sul social network che abbiamo iniziato ad utilizzare l’applicazione. Nella parte superiore della schermata principale, troviamo sulla destra il tasto per accedere alla schermata Leaderboard, dove troveremo la classifica degli utenti con il maggior punteggio, basato su spettatori totali, tempo di visualizzazione degli streaming e coinvolgimento dei nostri follower nell’app. Accanto troviamo il tasto per la ricerca degli utenti, e sulla sinistra quello per accedere al nostro profilo, per vedere account seguiti e che ci seguono, effettuare il log out ed avere la possibilità di impostare tweet, tasto di fine streaming, ed altre opzioni. Al centro della schermata home troviamo invece il riquadro per iniziare la trasmissione del nostro live streaming: vediamo prima di proseguire, nella fotogallery, gli screenshot dell’applicazione.

Nel riquadro di avvio del live streaming, dovremo innanzitutto scegliere il titolo della trasmissione, e poi scegliere se programmare la stessa o iniziare subito lo streaming. Quando inizieremo la trasmissione, premendo Stream, i nostri follower che hanno attivato le notifiche push, verranno avvisati di questo fatto. Prima di iniziare lo streaming Meerkat chiederà la possibilità di accedere alla nostra posizione mentre stiamo trasmettendo; se scegliamo di negare tale permesso nessun problema, potremo cambiare l’opzione direttamente dalle Impostazioni relative alla Localizzazione. A questo punto il nostro live streaming con Meerkat può partire, e potremo durante la trasmissione eseguire diverse azioni: commentare in live la nostra stessa trasmissione con il commento che finirà su Twitter con il tasto in basso a sinistra; attivare il flash; passare dalla fotocamera interna a quella esterna e viceversa; porre fine allo streaming con il tasto stop in basso a destra.

L’app consente inoltre di ricevere in live i commenti di chi osserva la trasmissione ed avere dunque un feedback diretto con gli spettatori, di cui possiamo vedere il numero in alto a sinistra, appena sotto il nostro nome, alla voce now watching. Premendo stop per terminare lo streaming dovremo dare conferma dell’azione prima che sia tutto definitivamente finito, ed in seguito, prima di tornare alla home page di Meerkat, avremo la possibilità di salvare il video della nostra trasmissione direttamente nel rullino foto del dispositivo, per poterlo rivedere ed analizzare in seguito. A differenza di Periscope, su Meerkat non è possibile impostare il replay, ovvero la possibilità che il nostro streaming venga riprodotto anche dopo che è terminato.

Così, abbiamo effettuato la nostra trasmissione in live streaming su Meerkat, che si è rivelata essere un’app dall’utilizzo semplice tanto quanto Periscope, che però si presenta anche per la funzione replay come più completa rispetto alla stessa, con la possibilità di compiere più azioni, ed è dotata inoltre di un design più intuitivo rispetto alla stessa Meerkat.