Il nuovo sistema operativo per Mac, OS X Mavericks, è stato il primo prodotto presentato oggi da Apple. Sarà disponibile al download tramite App Store da oggi ed è gratuito. Sì, esatto, gratuito. Gratuito per tutti gli utenti di Mac venduti dal 2007 a oggi. Un po’ una fregatura per chi si è comprato i precedenti, ma sempre meglio che doverlo pagare no?

La cosa più interessante del nuovo sistema operativo è l’efficienza energetica. Se avete comprato un MacBook Air 2013 per esempio potrete godere di un’ora in più di web browsing e 1,5 ore in più guardando i video.

Compress memory è un’altra interessante funzione di Mavericks: il software comprime la memoria arrivando a infilare 6 gigabyte di memoria in 4 gigabyte disponibili nei recenti MacBook. Mavericks inoltre alloca solo 29 MB per la grafica, a meno che tu non stia sfruttando al massimo la grafica. In quel caso può andare fino a 1 GB quasi, il doppio di Mountain Lion. A tutto questo aggiungete l’integrazione di OpenCL: con Mavericks il vostro computer sarà più veloce fino all’80 per cento.

Le altre novità, fra cui notifiche interattive e notifiche dai siti Internet, tag e multiple tab per finder, le conoscevamo già, così come il supporto al display multiplo.