A partire da oggi Mario Party 10 è disponibile nei negozi esclusivamente per console Nintendo Wii U. La serie mariesca vede la sua genesi nel lontano 1999, e da allora ha venduto oltre 39.6 milioni di copie in tutto il mondo.

Le caratteristiche del gioco sono rimaste immutate nel tempo, soprattutto per quel che riguarda lo stile educativo – adatto per essere fruito da genitori e figli insieme – e l’importante vena cooperativa che contraddistingue l’esperienza. Centrali sono ovviamente anche i personaggi dell’universo Nintendo, da sempre capaci di metter d’accordo grandi e piccini.

Con questo decimo capitolo le novità principali sono: oltre 70 nuovi minigiochi, la possibilità di giocare in 5 contemporaneamente, grazie al Wii U Game Pad, e l’introduzione degli amiibo, le statuine interattive Nintendo che, oltre a fungere da pedine sul tabellone virtuale, possono sbloccare tabelloni a tema progettati nello stile di ciascun personaggio. L’obiettivo del gioco è quello di vincere la partita acquistando stelle e vincendo i numerosi minigiochi disponibili.

L’ultimo capitolo della serie presenta la nuova modalità Bowser Party che oppone un massimo di 4 giocatori dotati di telecomandi Wii a un giocatore supplementare che assume il controllo dello sputafuoco Bowser, che utilizza il Wii U GamePad. Per evitare di essere bruciato, colpito o spazzato via, i giocatori che utilizzano i telecomandi Wii devono cooperare per sfuggire alle grinfie di Bowser. Sarà disponibile in Europa, lo stesso giorno di lancio del gioco, un pack speciale che comprende una copia pacchettizzata di Mario Party 10 e un amiibo di Mario della Super Mario Collection.