Nella prima metà del 2014, G DATA SecurityLabs ha scoperto oltre 1,8 milioni di nuovi attacchi malware, un vero e proprio record che è da considerare allarmante, dal momento che ciò significa che ogni 8,6 secondi viene creato un nuovo programma malware. Proteggere il computer è fondamentale, visto che la maggior parte delle frodi online riguardano due categorie che offrono elevati riscontri finanziari, ovvero l‘online banking e l’adware.

Negli ultimi anni, con l’arrivo di smartphone e tablet sul mercato, gli attacchi stanno esponenzialmente crescendo. Sempre più spesso, infatti, riceviamo false email di phishing che, a volte, riescono a sfuggire ai controlli del filtro anti-spam. Invece, per quanto riguarda il software, è necessario porre estrema attenzione a cosa scarichiamo e da quale sito web. Non solo software o email, ma anche Facebook è stato scelto per attaccare con malware ignari utenti .

Questa crescita esponenziale degli attacchi è stata confermata anche da G DATA SecurityLabs che ha sottolineato come, nella prima metà del 2014, sia stato raggiunto il più alto livello di rilevamento di Trojan bancari di sempre. Come da tradizione le nazioni di lingua inglese sono il target privilegiato e tra le principali banche troviamo in prima posizione Bank of America e i suoi clienti a farne le spese. Al secondo posto, invece, vi è PayPal, il famoso servizio per i pagamenti online che all’interno dei suoi database possiede milioni di carte di credito e prepagate.

Anche per quanto riguarda l’adware, ovvero il software sovvenzionato da pubblicità, vi è stato un rapido aumento dei malware. Questi Potentially Unwanted Programs (PUPs), non sono veri e propri malware, ma gli utenti li possono trovare fastidiosi e, una volta che si sono installati all’interno del sistema sono difficili da rimuovere. Per quanto riguarda i distributori di questi software, invece, vi è un ritorno economico con un piccolo sforzo.

Proteggere il proprio computer da queste minacce è fondamentale, soprattutto per quanto riguarda l’online banking, in cui i keylogger la fanno da padrone, ed anche dai Trojan bancari. Installare una internet suite, che include antivirus, sistemi di blocco adware, protezione per la navigazione internet e molto altro ancora, permette di aumentare il livello di sicurezza del computer e proteggere i dati contenuti al suo interno.

photo credit: AVG Technologies via photopin cc