Una lampada interattiva open-source capace di raccontare le fiabe, questo è il progetto che ha vinto H-ACK Living, una maratona di 24 ore di “hacking” realizzata in collaborazione con Innovation Week e Maker Faire Roma. I giovani del team #AUGH, infatti, hanno ampliato le funzionalità offerte dalla piantana Totem per l’azienda di illuminazione decorativa di design Slamp.

Quando si parla di innovazione, Maker Faire è il luogo in cui gli inventori si radunano ed hanno uno spazio dedicato per mostrare le loro opere. In occasione della Maker Faire Roma 2014, che si tiene in questi giorni al Parco della Musica, fino al cinque ottobre, il team #AUGH ha partecipato alla maratona di 24 ore H-ACK Living, che ha preso il via lo scorso 27 settembre. Tantissimi sviluppatori, architetti, designer, ingegneri e non solo si sono uniti per cambiare il nostro modo di vivere, cercando di trovare soluzioni innovative per la “casa del futuro”.

Il team #AUGH ha vinto la maratona grazie ad una lampada che, tramite un’app, può essere attivata per raccontare la fiaba preferita e, mediante i LED, viene offerta una narrazione sincronizzata tra luce e audio. Allo stesso tempo, la lampada svolge le funzionalità da baby monitor evoluto, dal momento che è anche in grado di riconoscere il pianto del bambino e inviare una notifica al genitore. Questo dispositivo, inoltre, è dotato di tecnologia open-source, microfoni e sensori incorporati e funzionalità come quella di sveglia crepuscolare e un sistema ambilight per l’home theatre. Un progetto estremamente interessante e che apre le porte ad un futuro in cui le nostre case saranno sempre più smart e gli oggetti in grado di interagire con le persone.

Foto da comunicato stampa