L’utilizzo della posta elettronica è diventato ormai un’operazione quotidiana. Una routine, un qualcosa che è entrato di diritto nel costume della nostra società. Ma per utilizzare al meglio i vari programmi di posta elettronica presenti sul mercato, bisogna anche sapere cosa sono e che cosa identificano le varie sigle SMTP, IMAP4 e POP3. Spesso, infatti, ci si lancia nella configurazione di caselle di posta senza sapere, a priori, a cosa si va incontro. Motivo per il quale conoscere i vari protocolli di messaggeria diventa indispensabile.

IL PROTOCOLLO SMTP

I già citati protocolli SMTP, IMAP4 e POP3 sono indispensabili per il corretto funzionamento dei servizi di posta elettronica, il servizio maggiormente utilizzato su internet. Nel dettaglio, il protocollo SMTP (acronimo di Simple Mail Transfer Protocol, ovvero Protocollo Semplice di Trasferimento della Posta) è quel parametro indispensabile che permette il trasferimento della posta da un server ad un altro con una connessione. In sostanza, serve per la propria posta in uscita. È un protocollo che funziona ovviamente solo quando si sta utilizzando una connessione ad internet e, tramite il frame TCP/IP, permette la consegna della posta direttamente al server del destinatario. Il tutto è possibile tramite dei comandi testuali che vengono inviati al server SMTP tramite una porta. L’utente medio, di norma, per inviare una email ha bisogno di un indirizzo di partenza, una connessione ad internet e un indirizzo di invio valido. Tutto qua. Dietro, però, ci sono dei parametri ben specifici per ognuno dei provider di posta elettronica che vengono comunemente utilizzati. Più sotto troverete una lista dei mailserver più diffusi in Italia, con tanto di protocolli POP3 e SMTP.

IL PROTOCOLLO POP3

Il discorso appena effettuato per il protocollo SMTP è trasferibile integralmente anche per il POP3, con l’unica variante che, in questo caso, stiamo parlando del protocollo necessario da impostare per poter scaricare la posta in ingresso. Il termine POP significa Post Office Protocol, che potremmo tradurre con protocollo dell’ufficio postale. Come detto, è indispensabile per poter recuperare la propria posta su un server remoto (il server POP). Questo, a differenza di quanto detto in precedenza per il protocollo SMTP, è un servizio che si può utilizzare anche offline: una volta scaricata la propria posta in entrata, infatti, questa rimane sul proprio computer o dispositivo portatile e la si può consultare anche senza una connessione internet. Di questo protocollo ne esistono due versioni, POP2 e POP3, alle quali sono attribuite rispettivamente le porte 109 e 110 e che funzionano attraverso dei comandi radicalmente diversi. Anche qui, comunque, ci troviamo di fronte a dei comandi inviati al server POP da un client.

IL PROTOCOLLO IMAP4

Se il protocollo POP3 è quello più diffuso e più semplice da impostare, quello IMAP è sicuramente di più recente diffusione, ma anche più potente, complesso, flessibile e lento. Motivo per il quale se ne consiglia l’utilizzo e la configurazione solo per veri utenti esperti. In sostanza il protocollo IMAP (Internet Message Access Protocol) è alternativo al POP3, ma nello stesso tempo offre più possibilità, in quanto permette di gestire più accessi simultanei, più caselle postali e offre anche l’opzione di smistamento della posta secondo più criteri. In sostanza, offre un panorama di gestione del proprio account postale molto più ampio e a lungo raggio. I vantaggi sono molteplici: prima di tutto, si possono scaricare le e-mail su diversi computer; inoltre c’è la possibilità di poter condividere con più utenti una stessa casella di posta, creare cartelle e sottocartelle sul server. E molto altro. Ma attenzione: a differenza del protocollo POP3, qui c’è continuamente bisogno di una connessione internet per poter elaborare le proprie email in entrata.

LISTA DEI MAILSERVER PIÙ DIFFUSI IN ITALIA (con POP, SMTP E IMAP)

Alice ADSL 

Indirizzo: @alice.it

Pop3: in.aliceposta.it

Smtp: out.aliceposta.it

Alice clubnet

Indirizzo: @aliceposta.it

Pop3: box.tin.it

Smtp: mail.tin.it

Aruba

Indirizzo: @aruba.it

Pop3: pop3.aruba.it

Smtp: smtp.aruba.it

Aruba Hosting

Indirizzo: @tuosito.xy

Pop3: pop3.tuosito.xy

SMTP: smtp.tuosito.xy

Email.it

Indirizzo: @Email.it

Pop3: popmail.email.it

Smtp: smtp.email.it

Fastweb

Indirizzo: @fastwebnet.it

Pop3: pop.fastwebnet.it

Smtp: smtp.fastwebnet.it

Gmail

Server POP:    pop.gmail.com        port 995

Server SMTP: smtp.gmail.com     port 465

Server IMAP:  imap.gmail.com     port 993

Hotmail

Server POP:    pop3.live.com         port 995

Server SMTP: smtp.live.com         port 25

Server IMAP:  Non supportato

Inwind

Indirizzo: @inwind.it

Pop3: popmail.inwind.it

IMAP imapmail.inwind.it

Smtp: mail.inwind.it

Kataweb.it

Indirizzo: @kataweb.it

Pop3: pop.katamail.com

Smtp: smtp.katamail.com

Libero

Indirizzo: @libero.it

Pop3: popmail.libero.it

IMAP imapmail.libero.it

Smtp: mail.libero.it

MSN

Indirizzo: @msn.it, @msn.com

Pop3: Non disponibile. E’ necessario usare FreePops

Smtp: Non disponibile.

Outlook.com

Server POP:    pop3.live.com         port 995

Server SMTP: smtp.live.com         port 25 o 587

Server IMAP:  Non supportato

Poste.it

Indirizzo: @poste.it

Pop3: relay.poste.it

Smtp: relay.poste.it

Tiscali

Indirizzo: @tiscali.it

Pop3: pop.tiscali.it

Smtp: smtp.tiscali.it

Virgilio

Indirizzo: @virgilio.it

Pop3: in.virgilio.it

Smtp: out.virgilio.it

Yahoo.it

Indirizzo: @yahoo.it

Pop3: pop.mail.yahoo.it

Smtp: smtp.mail.yahoo.it

Yahoo.com

Indirizzo: @yahoo.com

Pop3: pop.mail.yahoo.com

Smtp: smtp.mail.yahoo.com