2K Games e Hangar 13 pubblicano oggi un trailer di Mafia III relativo a come è strutturata e organizzata la criminalità all’interno della città, spiegato direttamente dagli sviluppatori. Ricordiamo che Mafia III sarà disponibile per PC, Xbox One e PlayStation 4 il 7 ottobre 2016.

“Ogni operazione criminale di Mafia III – spiega Denby Grace, executive producer – è composta da diversi obiettivi. Tutte le attività open world sono collegate alla trama principale da un giro criminale. Il giocatore sceglie quale completare per danneggiare l’operazione e stanare i boss, obbligandoli a difendere il loro territorio”.

“Ad esempio – prosegue Grace – Lincoln può interrogare i capi del racket edilizio per scoprirne il funzionamento. Così facendo, si sbloccheranno nuove missioni da affrontare con il protagonista”.

“Abbiamo lavorato molto – spiega Matthias Worch, design director di Hangar 13 – per modellare il modo in cui opera la Mafia, studiando come si insinua nella fondamenta di una città. Ci sono boss a capo di varie parti della città: dietro ai negozi che usano per riciclare il denaro e alle altre attività illecite delle cosche”.

“Ogni racket - continua Denby Grace – è protetto da degli scagnozzi che tengono sotto controllo l’operazione per gli uomini di San Marcano. Eliminandoli si danneggia l’operazione, che viene di fatto gestita in modo meno efficiente. Visto che la storia di ogni giocatore è diversa non imponiamo questi scontri, ma si tratta comunque di obiettivi importanti che può valer la pena affrontare. Gli scagnozzi che Lincoln non affronta tornano nei covi, il che li rende luoghi molto più difficili da conquistare.

“I giocatori – conclude Grace – sono incentivati ad esplorare l’open world e ad affrontare questi personaggi sul territorio invece di farlo alla fine, nel covo, dove la lotta si rivelerà molto più difficile”.