Apple ha riservato ai propri fan e agli appassionati una novità durante l’evento odierno, che sino a ieri si pensava destinato alla presentazione del solo Apple Watch, aggiornando la gamma dei propri notebook e presentando il nuovo MacBook da 12 pollici con display Retina, presente già nei rumor delle scorse settimane, come già riportato nelle ore precedenti la conferenza di Los Angeles. Sono stati dunque sciolti i dubbi relativi alla possibile presenza del nuovo MacBook.

Le caratteristiche

Confermati i leak precedenti, per cui il nuovo MacBook presenta un design ampiamente rinnovato rispetto ai MacBook Air precedenti, con qualcosa come il 20 percento in meno di spessore, che arriva così a 13,1 millimetri, con 900 grammi di peso ed uno schermo da 12 pollici, caratteristiche fisiche invidiabili. Aggiornate anche le forme, tra cui in primo luogo quella del Magic Trackpad, che non è più dotato di tasti fisici ma di 4 sensori di forza agli angoli ed il click gestito da un software. MacBook ora riconosce la forza della pressione e permette di sbloccare nuove funzioni grazie alla cosiddetta Force Click; anche le cornici sono state riviste e rese più sottili, consentendo così l’utilizzo di un display da 12 pollici (via di mezzo tra i precedenti MacBook Air da 11 e 13 pollici), senza incidere sulle dimensioni globali del notebook ma anzi riducendole, rispetto per esempio a quello più piccolo sino ad oggi, l’Air da 11″, passando da 30 x 19,2 cm a 28,05 x 19,65 e diminuendo peso e spessore rispettivamente di circa 160 grammi e del 24 percento, stando a quanto annunciato nel corso dell’evento.

Come riportato da The Verge, ora cambia innanzitutto il nome: non più MacBook Air o Pro, ma semplicemente MacBook. La tastiera è inoltre ora completamente nuova, estendendosi per tutta la larghezza del dispositivo, con una nuova tecnologia di pressione dei tasti ed introducendo il meccanismo a farfalla, per una migliore e più precisa digitazione. Inoltre, ancora sulla tastiera, è ora presente illuminazione LED per ogni singolo tasto, elemento che contribuisce alla sottigliezza globale del MacBook.

Il notebook arriva con un display Retina con risoluzione 2304 x 1440, con consumo di energia ridotto circa del 30 percento rispetto ai modelli precedenti, secondo quanto affermato da Apple nel corso dell’evento. Vedendo il MacBook nelle sue parti laterali inoltre noteremo la nuova porta USB Type-C, con il notebook che diventa quindi il primo al mondo a supportare il nuovo standard USB. Era inoltre previsto un aggiornamento interno ed è puntualmente arrivato, con una scheda logica più piccola del 67 percento rispetto alle generazioni precedenti, e l’utilizzo del nuovo processore Intel Core Broadwell. La batteria del MacBook è più capiente del 35 percento rispetto a quelle tradizionali, e dovrebbe garantire sino a 9 ore di navigazione internet con connessione ad internet wireless.

Infine, per quanto riguarda i prezzi, il nuovo MacBook sarà disponibile in versione con processore da 1,1 GHz (con TurboBoost sino a 1,6 GHz) e unità flash da 256 GB a 1499 euro. Nella versione con processore da 1,2 GHz (con TurboBoost sino a 2,6 GHz) e unità flash da 512 GB il processore sarà invece di 1829 euro, come riportato da IBT.