Di Mailpilot vi avevo parlato negli scorsi mesi con le recensioni dell’app per iPhone / iPad e della beta per Mac, rilasciata ufficialmente oggi e in offerta a 8,99 euro (50 per cento di sconto). L’app è pensata per chi fa un grande uso della mail e organizza gli impegni della giornata a partire da questa. Vi avviso però che o vi dotate della suite completa (iPhone, iPad e Mac) oppure non vi conviene procedere su questa strada. Se non usate un sistema di task management come Omnifocus o To Do 7 allora però Mailpilot potrebbe essere l’app che vi cambia la vita. Lavorativamente parlando. Vediamo perché.

Mailpilot, così come Mailbox, è pensata come un sistema per gestire impegni. Ogni mail che ricevete nell’inbox è un compito da assolvere. Se seguite i miei consigli per gestire molte mail usare app di questo tipo diventerà una goduria. Con Mailpilot potete cancellare, segnare come completata (cioè archiviarla genericamente), mettere da parte o inserire in una specifica lista o cartella e rimandare la singola mail. Chiariamo la differenza fra liste e cartelle: le liste sono organizzate in cartelle specifiche create da Mailpilot all’interno della vostra mail e che ritroverete sotto la cartella principale Mailpilot. Purtroppo le liste non sono accessibili dalla schermata principale, ma dovete aprire le sources, dove trovate tutte le etichette/cartelle dei vostri account e le liste di Mailpilot.

L’app per Mac, come le altre, permette di focalizzare l’attenzione sulla posta in arrivo, le mail messa da parte, quelle “schedulate” per oggi o per i prossimi giorni. Per ogni mail infatti potete impostare una data di ritorno: quando la data arriverà la mail tornerà a presentarsi in cima alla vostra inbox.

Con Mailpilot potete gestire differenti mail all’interno di un unica inbox. La cosa che più mi piace è che gli shortcut sono intuitivi e visibili sempre e questo aiuta a gestire in maniera veloce la l’email, che funziona con tutti i principali sistemi dotati di IMAP (Gmail, Yahoo, iCloud etc, alias di posta compresi).

L’unica nota davvero negativa è che non è possibile impostare l’esclusione del cestino dallo strumento di ricerca, che per altro è velocissimo. Per il resto Mailpilot è un’ottima strumento di gestione della mail che mi sento di consigliare a chi non è a suo agio con Mail di app (nonostante i miei consigli su come ottimizzare l’uso di Mail) e non sta già usando Mailplane.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+