Negli scorsi giorni ho scoperto Magican, un ottimo strumento per ottimizzare il proprio Mac e gestire diverse cose che solitamente si trovano sparse qua e là. Si tratta di un software pensato per rendere più veloce il Mac e rilasciato gratuitamente, con richiesta di donazioni spontanee. L’impatto non è semplice, perché il programma è parecchio complesso. Se ci perdete qualche minuto diverrà però molto molto utile.

Ecco le funzioni principali di Magican:

  • controllo dell’uso della RAM, con la possibilità di svuotarla con un click direttamente dalla menu bar, cosa per cui finora ho utilizzato Freememory;
  • rimozione completa di un’app, con tutti i file a essa collegati, cosa per cui finora ho usato App Cleaner;
  • chiusura dei processi che stanno spremendo la CPU con conseguente riscaldamento del Mac, cosa per cui normalmente usavo Activity Monitor;
  • controllo della velocità delle ventole, per cui sfruttavo smcFanControl;
  • scansione dei file scaricati per controllare che non siano trojan, che ho finora fatto con Virus Barrier Express, visto che di un anti-virus vero e proprio non ho bisogno;
  • pulizia generica del computer, esattamente come facevo con Clean My Mac, rimuovendo file di lingue inutile, doppioni, pulendo la cache e quello che le varie app si sono lasciate dietro.

Oltre a tutte queste cose Magican permette di settare i programmi di default, cambiare alcune impostazioni come quelle degli screenshot e dei programmi avviati al login, avverte delle promozioni e dei software divenuti gratuiti sul Mac App Store.

Gli sviluppatori sono un gruppo di designer appassionati di Mac. Occhio e croce, i soldi li fanno vendendo i propri software alle aziende, ma per essere sicuro di non trovarmi davanti a una di quelle pericolose app gratuite ho scritto al team di supporto per avere qualche informazione in più. Mi ha risposto Emma: Distribuiamo Magican gratuitamente per farlo provare a più persone possibile, quindi non abbiamo ricavi dall’app. Abbiamo aperto le donazioni e tutti i soldi che riceviamo li usiamo per la pubblicità e per pagare le persone che lavorano a Magican, Attualmente distribuiamo il software come team, non come azienda, ma abbiamo fondato l’azienda per far sapere alla gente che proseguiremo lo sviluppo e non ci fermeremo a breve.

Non escluderei che nel prossimo Mac Os X Mavericks ci siano alcune delle funzioni oggi presenti in Magican, ma per il momento l’ho installato e continuo a usarlo con piacere.