Il colosso di Mountain View si è deciso a fare una guerra ai suoi competitor. Oltre a migliorare e aprire al pubblico Google+, sta attirando “iscritti” fuggiti dalla Timeline di Facebook. Non basta, in questi giorni è stato aperto il primo negozio reale.È stata Londra la città capitale ad accogliere la sperimentazione proposta dal colosso di Mountain View: aprire un negozio in cui vendere i prodotti con il marchio Google. All’interno di un superstore, dunque, situato nella Tottenham Court Road, è stata realizzata un’area dedicata all’azienda.

In vendita, all’interno di questo settore tecnologico, c’è il Chromebook, un computer portatile pensato apposta per la navigazione web. Non a caso l’area nel superstore si chiama Chrome zone. Fisicamente si tratta di 26 metri quadri. La colorazione dell’arredo è molto accattivante e il logo di Chrome è bene in evidenza.

Per la prima volta nella storia, Google non è più soltanto una realtà virtuale. Stavolta però, l’iniziativa sembra lanciare una sfida alla Apple i cui store sono davvero caratteristici. Peccato che Google sia ancora in una fase sperimentale per poter dire l’ultima parola. 

Gli appassionati troveranno interessante capire la strategia commerciale che la BigG ha deciso di mettere in campo.