Mozilla ha finalmente presentato la sua versione beta di Persona, un sistema di autenticazione che dovrebbe consentire il libero accesso a tutti i siti che richiedono una registrazione ma senza password. Una magia? Assolutamente no, si tratta soltanto dell’evoluzione del Panda rosso. 

Mozilla ha presentato in modo ufficiale la beta release del servizio di autenticazione Persona che sarà distribuito dalla fondazione e si propone di essere una valida alternativa al sistema OpenID o agli altri sistemi simili a quello appena elencato.

Anche il naming originale è stato modificato dalla fondazione. All’inizio Persona è nato come BrowserID e in buona sostanza si tratta di un sistema che elimina le password d’accesso ai vari siti.

Insomma, saranno contenti i navigatori pigri che si scocciano nel fare il login ogni volta che visitano una pagina e saranno contenti anche i navigatori smemorati che invece le password le dimenticano puntualmente. Tramite API open source la piattaforma elimina le password.

I servizi di autenticazione sono chiaramente a prova di password e in questo senso la rassicurazione arriva proprio da Mozilla che ci tiene a sottolineare come la piattaforma persona supporti anche i browser dei principali gadget mobile.

Non è ancora un servizio completamente sviluppato ma ci sono tanti tecnici all’opera per coronare il sogno.