I 54 milioni di utenti che nel mondo digitale e fisico usano un dispositivo Mac, aspettano da un po’ la novità. Finalmente, ieri è stato reso disponibile l’aggiornamento del sistema operativo: Mac OS X 10.7 Lion.

L’upgrade del sistema operativo è stato ampiamente annunciato dalla Apple, attraverso le parole del capo delle operazioni finanziarie, Peter Oppenheimer.

Un aggiornamento che promette di soddisfare ancora una volta gli appleiani attraverso 250 nuove funzionalità e non solo.

I punti di forza del nuovo Lion sono anche il supporto al multitouch e la possibilità di scaricare il sistema operativo dall’Apple Store dedicato al Mac.

A parte la suspense, le indiscrezioni in rete spiegano che Lion sarà disponibile in tre versioni: base, server e aziendale. Quest’ultima versione è definita anche nuova Join Venture.

Quel che si dice anche in giro è che da ieri potrebbero essere installati degli hotspot gratuiti per supportare gli utenti Apple nell’aggiornamento del sistema operativo, direttamente all’interno dei negozi Apple.

Quali altri novità si possono citare per invogliare all’upgrade? Il launchpad che come succede già per l’iPad, permette di visualizzare le applicazioni a schermo intero.

Una funzione che consente di aprire ogni applicazione, usarla, fermarsi e poi riprendere tutto dal punto in cui ci si è fermati. In questo percorso s’inserisce anche il salvataggio automatico che abolisce la pratica di salvataggio continuo del lavoro.