Arriva anche in Italia LinkedIn Publishing Platform , la piattaforma del social network del lavoro che permette di pubblicare in autonomia dei contenuti editoriali. LinkedIn Publishing Platform è già disponibile da diverso tempo nei paesi anglofoni e, a partire da oggi, sbarca anche in Italia. Quindi d’ora in poi oltre a poter condividere aggiornamenti, video e contenuti vari è possibile pubblicare dei veri e propri post.

Ad annunciare questa nuova funzione è lo stesso numero uno di LinkedIn Italia, Marcello Albergoni, tramite un post sul sito ufficiale, che dichiara: “In questi giorni abbiamo reso disponibile per tutti gli utenti di LinkedIn del mercato italiano la funzionalità per la pubblicazione di contenuti come se fossero editoriali. Anche se sappiamo che molti di voi hanno già pubblicato post lunghi utilizzando la piattaforma in inglese, da oggi creare post in italiano è ancora più facile“Il nostro obiettivo era semplice – spiega Albergoni – : consentire a oltre 10 milioni di utenti italiani di condividere le loro competenze uniche con il mondo dei professionisti. Missione compiuta! Ora diventare un autore di successo su LinkedIn è alla portata di tutti. Ma è importante prestare attenzione ad alcuni aspetti.”

Ma come funziona?

In pratica aprendo LinkedIn Publishing Platform si ha a disposizione una sorta di finestra in stile WordPress (ma ovviamente molto più minimale) che permette di inserire un testo, formattarlo e aggiungere link, immagini, virgolettati e tanto altro come filmati youtube. Per cominciare basta cliccare sul bottone “scrivi un articolo”. Come per ogni alta piattaforma, è possibile conoscere l’andamento dell’articolo in termini di visite e condivisioni. C’è anche una parte per i commenti in fondo al pezzo. Nei paesi anglofoni la piattaforma LinkedIn Publishing Platform sta avendo un buon successo, con circa 100 mila articoli ogni settimana