LinkedIn ha rilasciato nella giornata odierna una nuova versione della propria app per smartphone e tablet Android e Apple. La redazione di Leonardo.it ha avuto in anteprima la possibilità di installare e provare l’applicazione su un telefono equipaggiato con Android Lollipop 5.0.2.

La prima cosa che salta subito all’occhio, rispetto alla precedente versione dell’app, è un design completamente rinnovato per offrire un’esperienza migliore rispetto al passato. Ben in evidenza in alto si trovano le cinque icone che rappresentano le macro aree su cui LinkedIn ha deciso di riorganizzare la nuova app:

  • La home che da accesso al proprio newsfeed;
  • il proprio profilo, da cui è possibile visualizzare le visite e le conferme delle competenze al nostro profilo;
  • i messaggi privati, con cui possiamo entrare in contatto direttamente con i nostri contatti, evitando di usare l’email;
  • le richieste di contatto, da cui si possono monitorare i nuovi inviti a collegarsi ed effettuare nuove richieste;
  • la ricerca, che consente di cercare persone, gruppi e offerte di lavoro.

Nella versione precedente della app, per accedere alla maggior parte di queste funzioni, era necessario effettuare uno swipe da sinistra a destra, con la nuova app invece tutto è ben visibile e sotto controllo non appena la si apre.

Altra piacevole novità sono i tasti “Condividi” e “Foto“, collocati proprio sotto le icone citate poc’anzi. Molto ben visibili, i due tasti puntano proprio a incentivare la partecipazione degli utenti invogliandoli ad usare LinkedIn con un tipo di interazione simile a quanto già avviene su Facebook e Twitter.

Complessivamente l’app ci ha sorpreso positivamente: bel design, veloce, fluida e funzioni facilmente accessibili. Unica pecca, a nostro avviso, è l’assenza di un link diretto alle offerte di lavoro. Nella vecchia app era possibile con uno swipe da sinistra a destra accedere all’etichetta “Lavoro” che consentiva accesso diretto alle offerte di lavoro, visualizzando rapidamente quelle a cui ci si era candidati e consentendo di utilizzare una ricerca di nuove posizioni aperte. Nella nuova app invece è stato tutto integrato nella funzione di ricerca, in questo modo i tempi di consultazione e ricerca di nuove posizioni adatte al nostro profilo si allungano, una scelta abbastanza singolare se si pensa allo scopo principale di LinkedIn.

Di fatto però LinkedIn non è più solo uno strumento per trovare un nuovo lavoro valorizzando il proprio curriculum, la svolta impressa, che viene ribadita con la nuova app, è proprio quella di renderlo un social network che possa stare al passo con Facebook e Twitter quanto a facilità di interazione con i propri contatti e usabilità.