I telefoni cellulari, una volta, servivano semplicemente ad effettuare chiamate o mandare brevi messaggi. Successivamente, con l’avvento degli smartphone, il cellulare ha ampliato le sue possibilità come la gestione dell’email, foto, video, navigazione web, ascolto di musica e tanto altro ancora. In questo particolare frangente storico, durante il quale un utente ha sul palmo della propria mano milioni di informazioni grazie ad uno smartphone, qualcuno ha pensato di fare un passo indietro e proporre un telefono cellulare essenziale, che serve solo per telefonare o ricevere chiamate.

Joe Jollier e Kaiwei Tang hanno infatti aperto una campagna di raccolta fondi su KickStarter per ottenere 200 mila dollari e produrre su larga scale Light Phone, il telefono cellulare che fa e riceve chiamate, e non permette nessun’altra operazione. Light Phone può essere collegato ad uno smartphone da cui, tramite un’apposita app, si possono inoltrare le chiamate o controllare lo stato delle batteria. Light Phone non dispone di uno schermo e nemmeno di una tastiera alfanumerica, ma ha solo i tasti numerici. Il device è molto piccolo, quasi quanto una carta di credito: ha uno spessore di 4 mm e pesa solo 38,5 grammi. Buone nuove sul fronte dell’autonomia: Light Phone ha infatti una piccola batteria che dura circa 20 giorni.

Al raggiungimento dei 200mila dollari (manca poco), Light Phone verrà commercializzato inizialmente sul mercato statunitense. Il cellulare verrà venduto con una SIM prepagata e 500 minuti di chiamate. Il prezzo? 100 dollari, che serviranno ad acquistare il cellulare con SIM sbloccata, prepagata con 500 minuti di chiamate, caricatore micro-USB e l’app per collegarsi allo smartphone. La distribuzione di Light Phone dovrebbe cominciare tra un anno.