Dopo i recenti tagli di personale e l’addio a Nokia X, Microsoft prosegue nella sua strategia chiudendo anche gli Xbox Entertainment Studios, realizzati per creare contenuti esclusivi per la console dell’azienda di Redmond e portare, quindi, una valore aggiunto. Il desiderio di Satya Nadella, di rilanciare Microsoft e renderla più snella, avverrà attraverso una riorganizzazione totale.

A Redmond, dopo il taglio di 18 mila posti di lavoro, si stanno domandando se la strategia di Nadella possa rivoluzionare Microsoft e riportarla ad essere un’azienda innovativa. Fatto sta, che la riorganizzazione aziendale ha portato alla chiusura degli Xbox Entertainment Studios, studi in cui lavorano circa 200 persone e che erano stati creati per produrre contenuti televisivi esclusivi. Per quanto riguarda, invece, la divisione dei videogiochi, quest’ultima non subirà alcun licenziamento.

E’ un momento estremamente importante per Microsoft e le scelte di Nadella incideranno, sicuramente, sul futuro dell’azienda di Redmond. Ottimizzare le fasi di sviluppo e produzione di smartphone e tablet è fondamentale, ma per quanto riguarda la Xbox è importante continuare a effettuare investimenti, soprattutto per titoli di qualità e sempre più esclusivi. Se gli Xbox Entertainment Studios chiudono i battenti, Microsoft spera di vendere un maggior numero di Xbox One, avvicinandosi ai risultati registrati dalla rivale Sony con PlayStation 4.

photo credit: wizzer2801 via photopin cc