Uno dei migliori modi per aumentare la propria punto di prodottività è senza dubbio concentrarsi. Ora, si da il caso che la concentrazione aumenti all’aumentare delle pause che il nostro cervello si prende. È un fenomeno di cui è pratico chi fa sport: sforzo, recupero, sforzo, recupero… Ed è su questa alternanza che si sviluppa la tecnica pomodoro, inventata da Francesco Cirillo negli anni Ottanta e oggi popolare in tutto il mondo.

Questa tecnica è piuttosto semplice. Consiste nell’alternare lavori di 25 minuti a brevi pause di 3–5 minuti. Ogni quattro pomodori ci si prende una pausa più lunga, fra i 15 e i 30 minuti. Diciamo che lo standard è: 25+5+25+5+25+5+25+5+15. Non a caso, la stessa legge sul lavoro prevede quindici minuti di pausa ogni due ore.

Applicare la tecnica del pomodoro non è però così semplice. Innanzitutto serve un timer. Si può acquistare quello venduto sul sito The Pomodoro Technique oppure utilizzare un’app per smartphone o computer.

Per sfruttare al meglio questa tecnica è necessario passare attraverso questi step:

  1. individuare quanto tempo richiede ogni attività che dobbiamo compiere, monitorando quanti pomodori richiede;
  2. imparare a concentrarsi: in quei 25 minuti non ci si deve interrompere per nulla al mondo, e in questo ottica torneranno utili strumenti per bloccare i social network;
  3. imparare a valutare quanti pomodori richiede ogni attività, per programmare al meglio la propria to-do list;
  4. ogni pomodoro va diviso adeguatamente per quello che dobbiamo fare, quindi qualche secondo o minuto se ne andrà per fare mente locale prima di iniziare la nostra attività e per rivederla prima di andare in pausa;
  5. manco a dirlo, tutto questo funziona sola se organizzate al meglio il vostro tempo e le vostre attività. Io trovo eccezionale Todoist per stendere la mia lista di cose da fare;
  6. scegliere come ultima cosa da fare una cosa che vogliamo fare noi, ossia che non ci è stata imposta, e dedicare anche a questa un pomodoro.

La regola prevede che non si passi da un punto all’altro se non si è completamente in grado di portare a termine ogni singolo compito. Per diventare maestri di pomodoro potete leggere il libro gratuito che vi guiderà in questa suprema arte.

Credit per la foto: aroberts