Gli utenti di Libero Mail hanno spesso lamentato fenomeni fastidiosi di spam tanto che più di una volta si era sollevato il sospetto di qualche attacco cracker alla piattaforma di posta elettronica di Libero. I dubbi, purtroppo, sono adesso diventati certezza. Italia Online ha, infatti, confermato che è stato violato il database degli utenti. La società ha, dunque, comunicato agli iscritti che il sistema di sicurezza di Libero ha rilevato nei giorni scorsi un attacco informatico alla propria rete, con accesso al database che custodisce, in formato criptato, le password dei servizi.

Libero evidenzia come siano state prontamente messe in atto tutte le difese ma consiglia caldamente gli utenti di modificare la propria password d’accesso per scongiurare ogni rischio. Modifica che, Libero prosegue, andrebbe compiuta ciclicamente per garantire sempre la massima sicurezza al proprio account.

Libero Mail è stato, dunque, oggetto di un attacco è la speranza è che il suo sistema di crittografia dei dati sia davvero efficiente per scongiurare ogni possibilità che i dati degli utenti possano poter essere condivisi in rete dai cracker. Ecco, perchè, per prevenire anche la situazione più nefasta, il cambio di password è strettamente necessario. Modificando la password di accesso, gli eventuali cracker non potrebbero più accedere agli account.

Account non protetti possono, infatti, essere utilizzati da malintenzionati per attività illecite come l’invio massimo di spam. In passato, infatti, attacchi verso servizi di posta poco protetti hanno causato forti disagi agli utenti.