LG ha annunciato ufficialmente V20, il successore dell’apprezzato LG V10, che si caratterizza per una doppia fotocamera posteriore e per essere il primo phablet a disporre nativamente del nuovo sistema operativo Android Nougat. LG V20 pone in particolare l’accento sui contenuti multimediali dove l’azienda ha davvero investito moltissimo per offrire agli utenti un’esperienza d’uso davvero di primissimo livello.

Dal punto di vista costruttivo, LG V20 è ultra resistente grazie all’utilizzo sapiente di materiali ad alta robustezza. Il phablet è anche certificato MIL-STD 810G avendo superato un test di caduta da circa 1,2 metri. Come il suo predecessore, anche l’LG V20 dispone di un secondo mini monitor dedicato alla ricezione delle notifiche. Dal punto di vista delle pure specifiche tecniche, LG V20 dispone di un display IPS da 5.7 pollici con risoluzione QHD, un display secondario IPS di 160×1040 pixel, un processore Qualcomm Snapdragon 820, 4GB di RAM LPDDR4, 64GB di memoria interna espandibile tramite microSD, connettività LTE, WiFi, Bluetooth 4.2, NFC, USB Type-C e un sensore per le impronte digitali. La batteria da 3200mAh con tecnologia Quick Charge 3.0 dovrebbe garantire una discreta autonomia d’uso.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, LG V20 adotto una fotocamera anteriore da 5 MP con lente grandangolare a 120 gradi, mentre posteriormente spicca un doppio obiettivo. Presenti, infatti, due sensori, uno da 8 MP con lente grandangolare a 135 gradi ed un secondo da 16 MP con lente a 75 gradi.

Ottimo il comparto multimediale. LG V20 supporta: Hi-Fi Quad DAC a 32-bit, HD Audio Recorder ed altri importanti standard che evidenziano una grande cura realizzativa per offrire una riproduzione e registrazione audio e video di altissima qualità. Dal punto di vista software, il nuovo smartphone di LG dispone di Android 7.0 Nougat con interfaccia utente LG UX 5.0+.

LG V20 debutterà subito in Corea del Sud e poi in America. Non ancora note le tempistiche di distribuzione per il mercato europeo.