Anche LG avrà il suo assistente vocale basato sull’intelligenza artificiale. Secondo alcune fonti, il costruttore coreano avrebbe aperto due centri di ricerca in cui si studieranno e svilupperanno soluzione dedicate all’intelligenza artificiale. La mossa di LG, se confermata, non appare per nulla strana. Tutti i più grandi produttori di smartphone e le più grande software house stanno, tutte, lavorando a progetti analoghi e LG certamente non poteva rimanere indietro.

Questi centri di ricerca saranno coordinati tutti dal Chief Technology Officer di LG ed il loro compito primario sarà quello di creare servizi di intelligenza artificiale da utilizzare in diversi tipi di prodotti, dall’elettrodomestico per la cucina, allo smartphone passando per la TV. Il primo centro di ricerca lavorerà essenzialmente sull’intelligenza artificiale per renderla più precisa e con logiche più simili a quelle del cervello umano.

Il secondo centro di ricerca, invece, focalizzerà la sua attenzione su come implementare il software sviluppato dal primo centro di ricerca nei prodotti. Sino ad oggi, LG ha sempre sfruttato le intelligenze artificiali di altri produttori, come Alexa di Amazon che è stata utilizzata per i suoi frighi smart. In futuro, dunque, LG disporrà di una sua soluzione proprietaria che sicuramente farà la sua comparsa anche sugli smartphone del futuro nei prossimi anni.