LG ha creato un pannello frontale in vetro per smartphone che integra un lettore per le impronte digitali. Sui moderni smartphone, i lettori per le impronte digitali stanno rivestendo un ruolo sempre più importante. Oggi questi strumenti non servono solo per sbloccare lo schermo del dispositivo ma anche per autorizzare pagamenti e per effettuare tante altre operazioni dove è richiesto un certo plus di sicurezza.

Tuttavia i lettori per le impronte richiedono l’inserimento di un pulsante dedicato sul dispositivo che va a peggiorare il design complessivo del prodotto. LG, attraverso la sua LG Innotek, ha, dunque, risolto tutti questi problemi realizzando un pannello frontale che integra un lettore per le impronte.

In questo modo gli utenti potranno sbloccare il dispositivo o autorizzare un pagamento semplicemente appoggiando il loro dito sullo schermo. Contestualmente i costruttori non dovranno più inserire nel design dello smartphone un pulsante fisico dedicato a questa funzione. Il nuovo sensore realizzato da LG è di altissima precisione con un livello di errore pari 1 caso su 50.000 tentativi.

Per garantire, inoltre, totale affidabilità anche agli urti, un sensore annegato nel vetro risulta più a rischio di rottura in caso di caduta accidentale dello smartphone, LG ha deciso di rinforzare il suo alloggiamento in maniera tale che possa resistere ad una pressione pari a quella esercitata da una sfera di metallo di 1,3kg fatta cadere da 20 centimetri d’altezza.

Non ci sono al momento indiscrezioni per l’utilizzo di questo pannello ma con buona approssimazione i modelli di prossima generazione di LG potrebbero adottare questa interessante soluzione tecnica.