LG e Samsung hanno combattuto nel corso degli ultimi anni per quanto riguarda i prodotti legati ai mercati della TV e degli smartphone. I risultati sono stati alcuni concept molto interessanti come gli schermi arrotolabili e telefoni con display flessibile come il G Flex 2. Adesso, sembra che siano in arrivo smartphone pieghevoli che grazie alla flessibilità dello schermo possano raddoppiare le dimensioni e diventare dei mini tablet pc. Il primo a proporre un’idea simile è stato Samsung ma sembra, adesso, che anche LG abbia in cantiere un progetto analogo.

Un telefono “mutaforma” potrebbe diventare presto un progetto interessante, almeno sulla carta, perchè grazie ai display flessibili potrebbe trasformarsi rapidamente in un tablet pc raddoppiando le dimensioni dello schermo. Naturalmente, questa tecnologia potrebbe essere implementato anche su schermi di dimensioni più grandi, tra cui quelli delle televisioni.

La divisione di LG che sovrintende alla produzione dei display ha specificato di stare lavorando alla prossima generazione di schermi OLED flessibili e questo potrebbe aprire la strada alla nascita di prodotti maggiormente elaborati.

Il mese scorso, LG ha confermato che punta a raddoppiare la produzione di televisori OLED, tra cui anche quelli con display flessibili, e ora ET News ha riferito che la sua tecnologia di schermo flessibile, inizialmente per i telefoni e tablet, si è spostata dalla fase di ricerca alla fase di produzione.

Quale che siano i progetti di LG, un assaggio dell’inventiva delle menti coreane si potrà probabilmente avere al prossimo CES 2017 di Las Vegas che potrebbe, a questo punto, essere il palcoscenico ideale per il debutto dei primi dispositivi pieghevoli commerciali.