Dopo il mezzo passo falso del “modulare” LG G5, un telefono innovativo che però non ha riscosso il successo auspicato dalla casa coreana, arriva LG G6. Corpo in metallo, doppia fotocamera, ergonomia studiata nel minimi dettagli e autonomia migliorata sono le caratteristiche su cui LG ha puntato, basteranno per far amare questo terminale top di gamma agli utenti?

Queste le specifiche tecniche complete:

  • Sistema operativo: Android 7 Nougat
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 821 4 x Kryo
  • RAM: 4GB
  • Display: LCD IPS FullVision 5,7″
  • Risoluzione: 2880×1440 (564 PPI)
  • Storage: 32 GB UFS 2.0
  • Fotocamere: Retro 13 MP Wide f/2.4 125°, 13 MP Standard f/1.8 71° OIS 2.0, Frontale 5 MP Wide f/2.2 100°
  • Wi-Fi 802.11ac dual-band
  • Bluetooth 4.1
  • GPS / A-GPS / GLONASS
  • NFC
  • Resistenza polvere-liquidi IP-68
  • Sensore di impronte
  • Porta USB Type-C
  • Batteria: 3.300 mAh
  • Ricarica rapida
  • Dimensioni: 148,9 x 71,9 x 7,9 mm
  • Peso: 163 g

Noi lo abbiamo provato a lungo e adesso possiamo dirvi quali sono i pregi e difetti di LG G6.

Pregi LG G6

  • L’ergonomia è uno degli aspetti chiave di questo terminale e si sente subito utilizzandolo. Si impugna benissimo, non scivola e ogni angolo dello schermo è facilmente raggiungibile, nonostante i suoi 5,7 pollici. Ottimo anche il posizionamento del sensore dell’impronta digitale, sempre a portata di indice. Il lavoro fatto da LG è stato ripagato da una usabilità al top.
  • La fotocamera grandandolare, che affianca quella principale, è davvero ottima. Si riescono a fare scatti impossibili con le normali fotocamere grazie ad un obiettivo da 125 gradi che cattura soggetti molto ampi. A nostro avviso la soluzione adottata su LG G6 è la migliore implementazione della doppia fotocamera sul mercato.
  • Le performance del telefono sono al top, lo si vede nell’uso quotidiano apprezzando la grande fluidità. LG G6 è davvero molto veloce in qualsiasi situazione, sia di normale utilizzo, sia di gaming spinto senza mai scaldare.

Difetti LG G6

  • Il design è un po’ anonimo, soprattutto se confrontato con altri top di gamma. Peccato perché a fronte di una usabilità ai vertici non avrebbe guastato un’attenzione maggiore alla piacevolezza estetica del terminale.
  • La fotocamera frontale da soli 5 megapixel stona rispetto all’ottima qualità delle fotocamere principali. Gli scatti risultano spesso poco definiti, decisamente non siamo difronte ad un selfie phone e si vede.

Complessivamente si tratta di un buon telefono, che bada al concreto e punta all’usabilità, basterà a farlo vincere la guerra dei top di gamma tra gli utenti?