La lotta per la leadership nel mercato degli smartphone continua anche al CES 2015. Dopo il dispositivo con schermo curvo in un bordo di Samsung, Note Edge, anche LG raccoglie la sfida in questa direzione, presentando a Las Vegas un prototipo firmato LG Display, azienda di proprietà specializzata nella produzione di pannelli, con schermo curvo in entrambi i bordi.

Nonostante il marchio sia quello di LG Display, appare però abbastanza ovvio, come riporta The Verge, che nel momento in cui da un prototipo si passerà ad un vero e proprio smartphone da introdurre nel mercato, il logo sarà semplicemente LG, nonostante le due aziende siano formalmente distinte. Il display curvo di questo dispositivo è da 6 pollici, ed è tanto interessante quanto curioso, considerata la difficoltà nell’utilizzo con una sola mano di smartphone di queste dimensioni, che ora incontra i bordi curvi e quindi la possibilità di toccare accidentalmente qualcosa nelle parti laterali dello schermo durante il normale utilizzo.

Entrambi i bordi facenti parte del monitor sarebbero sfruttabili nonostante non siano più comodi della parte centrale del dispositivo, per controllare il lettore musicale, per regolare la luminosità, e anche per la visualizzazione delle notifiche, tutto ciò però con orientamento laterale, quindi probabilmente perdendo in praticità rispetto ai display tradizionali. Si tratta comunque di un passo avanti, di un sorpasso su Samsung e sul Note Edge, che di bordo curvo ne ha uno solo, per cui LG, che non ha fornito informazioni sulla produzione di massa e quindi sulla commercializzazione, potrebbe accelerare lo sviluppo di questo prototipo.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter