Negli ultimi giorni abbiamo avuto l’occasione di testare il Lenovo Yoga 11, uno dei device di punta realizzato da Lenovo, il secondo produttore di computer al mondo.

Lenovo Yoga 11 è un dispositivo molto particolare: si tratta infatti di un ibrido tra un notebook e un tablet con Windows RT, munito di uno schermo multi-touch ripiegabile a 360° che consente il passaggio da una modalità all’altra, in modo pratico e immediato..non per niente è stato coniato il nuovo nome di “convertibile”! Il computer presenta una qualità costruttiva di alto livello e può essere utilizzato con buone performance sia per la produttività che per il divertimento multimediale. Le cerniere brevettate, ad esempio, sono una caratteristica unica che il Lenovo Yoga condivide con il “cugino” del mondo professionale, il pluripremiato Lenovo ThinkPad (riconoscibile ovunque per la sua livrea nera e il suo trackpoint rosso al centro della tastiera), e che nel caso dello Yoga consentono la flessibilità a 360° per migliaia di volte senza …”batter ciglio”!

Lenovo Yoga 11 è basato su processore NVIDIA Tegra 3 e monta un display capacitivo HD da 11,6 pollici con risoluzione di 1366 x 768 punti che garantisce un ampio angolo di visualizzazione.

La tastiera è AccuType, la classica dei notebook Lenovo, con tasti arrotondati e distanziati per una digitazione precisa, ottima per prendere appunti, caratterizzata da un vasto piano d’appoggio e spaziatura di 3 millimetri.

Il convertibile è molto leggero e sottile con un peso di appena 1,25 kg e solo 15,6 mm di spessore, dotato di ben quattro modalità di utilizzo (laptop, tablet, “stand” – cioè con lo schermo girato e la tastiera sotto, come base – e “tent”, ovvero “a tenda”) che lo rendono pratico e unico da utilizzare.

Sul fronte efficienza, Lenovo Yoga 11 vanta un’autonomia da record, che può arrivare fino a ben 14 ore, grazie anche a Energy Management, la tecnologia di risparmio energetico implementata dall’azienda di origine cinese (si chiamava infatti “Legend” fino al 2005, anno in cui ha acquisito la divisione dei PC della IBM – ed è diventata Le-novo, “la nuova Legend”) . La ricarica della batteria è senza dubbio rapida, circa due ore.

Lenovo Yoga 11 è disponibile in più versioni, con memoria di sistema fino a 2GB DDR3 e capacità di storage fino a 64 GB.
Per quanto concerne i connettori, troviamo 2 porte USB 2.0, un lettore MultiCard 2 in 1, uscita HDMI, uscita cuffie stereo da 1/8″ e un ingresso jack Combo per microfono. La connettività è quella classica, integrati sia Bluetooth che WiFi 802.11b/g/n.

Insomma un computer, anzi, un “convertibile” innovativo e ottimo sia per l’intrattenimento sia per l’attività professionale. Il prezzo? Intorno ai 700 € – a meno di offerte particolari presso le migliori catene di elettronica di consumo – e per un prodotto che permette di fare a meno di acquistare anche il tablet – se si vuole in prima battuta un pc – oppure anche.. viceversa, non è niente male!

Ed ecco la video recensione del nuovo Lenovo Yoga 13 a cura dei nostri influencer Tancredi Matranga e Renato Ostorero:

Publiredazionale