Questa volta, LEGO l’ha fatta grossa: i mattoncini programmabili della serie Mindstorms saranno compatibili con le applicazioni di iOS e Android a partire da EV3, la terza generazione che sarà presentata domani al CES 2013. Mindstorms è una versione avanzata di TECHNIC che permette di programmare un mattone integrabile sui robot sulla stessa falsariga di Arduino. Mindstorms EV3 introdurrà il supporto ai sistemi operativi più diffusi su tablet e smartphone con dei componenti di tutto rispetto. Basato su ARM, arriverà in estate.

Al processore ARMv9 sono associati 64Mb di RAM, 16Mb di memoria flash interna, USB 2.0, Bluetooth 2.1 e uno slot d’espansione per le SD. Mindstorms EV3 è interfacciabile via WiFi e consente di collegare tra loro fino a quattro mattoncini contemporaneamente: il kit prevede la costruzione di diciassette robot diversi. Il prezzo è piuttosto elevato, parliamo di $350, ma gli appassionati di LEGO ed elettronica non se lo lasceranno scappare. Equivale all’incirca a un equipaggiamento completo con Arduino più diversi shield aggiuntivi.

LEGO ha stretto una partnership con Autodesk per il nuovo ambiente di sviluppo, però al supporto ufficiale s’aggiungono numerosi progetti di terze parti che aumentano i linguaggi di programmazione compatibili. Sì, se imparate a programmare in Java potete controllare anche Mindstorms EV3. L’integrazione con iOS e Android eleva i mattoncini a un livello superiore: una possibilità di business per gli sviluppatori d’applicazioni che hanno a disposizione un nuovo ecosistema. Mindstorms offre pure un progetto educativo per le scuole.

//