La politica di Apple per i suoi dispositivi è sempre stata una: chiusura verso l’esterno. È cosa nota, ad esempio, che il sistema operativo iOS non è stato progettato con l’intento di comunicare con prodotti di altre case produttrici, ma solo ed esclusivamente verso i propri dispositivi.

Inoltre i device mobili di Cupertino sono sprovvisti di slot SD. Dunque ogni passaggio di dati, che si tratti di contatti in rubrica, musica o fotografie e video registrati con iPhone, possono essere salvati in backup o trasferiti da e verso altri dispositivi Apple unicamente tramite iTunes (esistono anche programmi di terze parti non autorizzati da Apple, ma non sempre con i risultati sperati).

Oltre a ciò, si pone la questione dello spazio e del relativo costo: un iPhone o un iPad con memoria più capiente costano ovviamente di più di quelli con memoria minore.

Una soluzione pratica e intelligente a tutto ciò arriva da iACCESS di LEEF, una delle numerose aziende che hanno fatto di queste pecche un vero e proprio business, grazie alla convenienza e ai prezzi contenuti.

Si presenta come un semplice adattatore con presa Lightning e slot microSD (compatibile con schede fino a 256 GB) in grado di archiviare o trasferire facilmente un gran quantitativo di dati, di fatto sostituendo il costo di abbonamento mensile a un servizio di archiviazione in cloud.

Un vero file manager

iACCESS di LEEF è un gadget piccolo ed elegante progettato appositamente per espandere la memoria degli “iDevice” poiché consente di archiviare facilmente migliaia di foto, video, canzoni e documenti liberando spazio su iPhone e iPad.

I file così raccolti su scheda microSD possono essere trasferiti su computer, usando un qualsiasi adattatore microSD/SD, e viceversa da PC ad iPhone, con tempi di trasferimento irrisori e senza alcuna perdita di qualità.

iACCESS riesce a interfacciarsi con iOS tramite app dedicata disponibile su AppStore: LEEF. Una volta scaricata sul proprio iPhone o iPad (pesa circa 100 MB), funge da file manager permettendo l’interazione diretta con la memoria esterna inserita.

Per rendere accessibile a tutti il suo utilizzo, l’app di LEEF integra un visualizzatore di contenuti per sfogliare in tutta comodità, tramite la familiare interfaccia di iOS, tutti i file memorizzati su iACCESS.

iACCESS per foto e video

Sempre nell’applicazione, è integrata la iACCESS Camera, una funzione che collega l’accessorio di LLEF direttamente alla fotocamera dell’iPhone per salvare le foto senza occupare la memoria dello smartphone.

Purtroppo, tale funzione si basa su un’app dedicata che esclude la normale applicazione Fotocamera (e le relative funzioni di catto avanzate), limitandosi al solo pulsante di scatto a schermo per catturare foto e filmati.

iACCESS è anche compatibile con le actioncam più in voga. Basta togliere la microSD dalla propria actioncam e inserirla in iACCESS per vedere direttamente sul proprio iPhone o iPad i filmati appena registrati senza il bisogno di passare tramite PC. Una soluzione sicuramente molto comoda, specie per chi pratica sport e non può portare con sé un computer.

Made for iPhone

Infine, è bene sottolineare che iACCESS di LEEF gode dell’importante certificazione “MFI” (Made for iPhone/iPad). Come abbiamo avuto modo di provare, non ci sono infatti problemi di compatibilità e di riconoscimento da parte di iOS e tutto funziona egregiamente.

Unico limite di questo intelligente dispositivo è che non permette di installare e avviare anche le app. In caso contrario sarebbe stato un assoluto “must have” per tutti i possessori di iPhone o iPad. Ma anche così, iACCESS appare un prodotto riuscitissimo e che vale l’acquisto ($50 sul sito LEEF), specie ora che sono usciti i nuovi iPhone 6s e 6s Plus i cui modelli con 128 GB di storage superano i €1000 euro di spesa.