Da quando il cinema ha illustrato gli scenari fantascientifici alla Minority Report e da quando poi questi scenari sono diventati più “palpabili”, non si fa che parlare di controllo gestuale del computer. 

Controllare tutti i dispositivi elettronici con il gesto di una mano, anziché sfruttare le solite appendici, come mouse e tastiera, ormai, non è più così distante dalla realtà.

Ce l0 ha dimostrato l’azienda di Redmond, la Microsoft, che ha portato in commercio il suo Kinect. Adesso però l’interazione uomo-macchina sta diventando più profondo e si studia un modo per garantire l’interazione  con qualsiasi dispositivo.

Il wireless dunque è il campo di maggiore sperimentazione e riserva delle sorprese che superano anche Kinect, per esempio con The Leap. Si tratta di una scatoletta molto piccola, che sembra quasi studiata dalla Apple per il design che propone.

Come si usa? In modo molto semplice: posizionandola sotto il monitor del computer, oppure vicino ad un portatile. Con pochi click l’ambiente che circonda questi dispositivi diventa interattivo a livello tridimensionale.

Quindi attenti a come vi muovete. I movimenti delle vostre mani saranno trasformati rapidamente in comandi. In genere la memorizzazione seguirà i percorsi che l’esperienza touchscreen con i tablet ha già giocato.

Per esempio muovendo in alto le dita si potrà zoomare su un documento. Al momento Leap è compatibile con Mac, Windows 7 e 8.