C’è chi dice che in realtà si tratta di un blog. Per molti invece è un vero e proprio social network tutto incentrato sulla cucina. Se negli USA ci sono ristoranti che vietano di fare foto ai loro piatti per poi schiaffarle su Instagram, qui ogni immagine relativa a manicaletti è ben accetta: parliamo di Facecook, il social dedicato alla gastronomia che, nato all’inizio dell’anno, ha già un traffico di migliaia di persone.

News, informazioni tecniche, normative di settore: su questo social si possono cercare e sviluppare amicizie con chef professionisti o semplici appassionati, avvalersi dei consigli degli esperti, condividere le proprie esperienze professionali e non, pubblicare ricette, leggere o copiare quelle degli altri, ricevere e fare commenti.

Uno spazio che anche i grandi professionisti della cucina guardano ormai con interesse: dai primi fino ai piatti orientali, dal pesce ai dolci, l’acquolina in bocca se siete deboli di gola è assicurata, e viene da pensare cosa ne pensano i blogger del settore.

Ci si iscrive gratuitamente e si può creare una pagina personale, ognuno degli iscritti può farsi pubblicità senza alcun problema. Si possono creare dei gruppi o iscriversi a quelli già presenti. Nella propria pagina a cui si ha accesso diretto tramite username e password, si possono inserire contenuti, ricette, foto, video, cercare lavoro, offrire lavoro. Inoltre gli iscritti possono collaborare con lo staff del sito e possono vincere moltissimi premi grazie ai punti presenza… In pratica più si è collegati, più si è attivi e più si ricevono i punti presenza che serviranno per l’estrazione di moltissimi premi.