Windows 9 dovrebbe essere disponibile in anteprima dal prossimo 30 settembre: le prime immagini della Technical Preview sono già apparse sul web — confermando le indiscrezioni degli ultimi mesi. Mentre Microsoft s’appresta a ritirare il marchio Nokia e Windows Phone, la prossima versione del sistema operativo sembra pronta ad affrontare la sfida dei diversi dispositivi su cui andrà installata. Desktop virtuali, Live Tile e nuove decorazioni delle finestre caratterizzano quest’assaggio di Threshold… dove non compare il numero 9.

Le modifiche effettuate sono all’insegna della migliore integrazione fra l’interfaccia Modern e quella tradizionale: i desktop virtuali strizzano l’occhio ai sistemi operativi UNIX-like come Mac OS X e Linux, ma non sono l’unica novità di Windows 9. La barra delle applicazioni è stata ridisegnata per accogliere il menù – dopo il ritorno del pulsante – Start e uno strumento di ricerca che rimpiazza il widget laterale destro. Le icone sono più grandi e flat come quelle della schermata iniziale, così come le cornici delle finestre.

Riuscirà Threshold a correggere definitivamente i difetti di Windows 8, tornando a soddisfare gli utenti? Microsoft sembra aver trovato la ricetta giusta: dispositivi multi-touch e desktop classici troveranno in Windows 9 le impostazioni più adatte alle rispettive caratteristiche, senza scendere a compromessi e con un sistema d’aggiornamento efficiente. Resta da capire quale sarà il rapporto con Windows Phone e quanto servirà affinché questa anteprima diventi una versione stabile. La data dovrebbe essere aprile, col BUILD 2015.

foto ufficio stampa