Utilizzare le emoji negli indirizzi web è già realtà, visto che alcune aziende hanno sfruttato questa novità per creare alcune campagne marketing estremamente interessanti. Dopo i primi esperimenti di Coca-Cola, adesso anche altre aziende hanno seguito la stessa strategia.

Gli URL con emoji potrebbero essere la futura rivoluzione del web e del nostro modo di navigare. L’esaurirsi degli indirizzi web più popolari, alcuni gestori di domini di primo livello nazionali hanno deciso di supportare le emoji. Esempi di ciò sono i gestori dei domini .ws (West Samoa) e .tk (Tokelau).

Ovviamente, con l’obiettivo di sfruttare questa importante novità, alcune aziende hanno realizzato campagne marketing ad-hoc. Ad esempio, la Norwegian Airlines ha inaugurato un nuovo sito web che desidera promuovere il volo diretto da Copenaghen a Las Vegas. Le emoji presenti nell’URL rappresentano un aereo, una slot machine e una mazzetta di soldi con le ali, per far comprendere agli utenti la convenienza del volo.

Di fatto, non è la prima volta che un’azienda impiega le emoji per sponsorizzare un prodotto. Coca-Cola, ad inizio anno, aveva creato una campagna promozionale con le emoji al posto della classica URL. Non solo pubblicità e aziende, in Irlanda i sostenitori dei matrimoni gay avevano realizzato un dominio con le emoji “gay-friendly” che raffigurano una coppia di uomini e una coppia di donne.

Come è possibile comprendere, le emoji stanno avendo un grande successo, in particolare su Instagram. Il social network acquistato da Facebook, infatti, adesso permette di ricercare immagini nella cui didascalia vi sono presenti emoji. Aumentando esponenzialmente la funzionalità di ricerca e la modalità di espressione degli utenti.

Per il momento, gli indirizzi con emoji non sono molto diffusi e, ancora oggi, non è possibile comprendere quale successo avranno. Tuttavia, se siete interessati ad accedere alle emoji su Mac basta premere contemporaneamente i tasti ctrl + cmd + barra spaziatrice, mentre su Windows 8.1 è richiesta l’attivazione della tastiera virtuale.