Al termine della procedura d’acquisto di Yahoo da parte di Verizon, il colosso del web confluirà di una nuova società creata ad hoc in cui confluiranno AOL e gli altri brand di Verizon legati al settore dei media. Questa nuova società si chiamerà Oath, una scelta curiosa visto che significa letteralmente “giuramento”. L’annuncio è arrivato direttamente da Tim Armstrong, CEO di AOL attraverso Twitter dopo alcune indiscrezioni lanciate direttamente da Business Insider. In realtà le voci affermavano che Yahoo avrebbe letteralmente cambiato nome, ma in realtà confluirà in questo nuovo contenitore.

Il debutto di questa nuova società dovrebbe avvenire entro l’estate, ed a conferma arrivano le dichiarazioni sia di Yahoo che di Tim Armstrong. Tutta da scoprire, comunque, come sarà strutturata questa società e se i servizi di Yahoo rimarranno intatti o se subiranno modifiche, anche per quanto riguarda il loro nome. Tuttavia, servizi come Yahoo Mail rischierebbero di perdere di appeal se improvvisamente dovessero ricevere un rebranding improvviso. Ma tra qualche mese se ne saprà sicuramente molto di più.

L’unico elemento davvero certo è che in Oath non ci sarà spazio per Marissa Mayer attualmente CEO del colosso del web. A dirigere la nuova società dovrebbe essere Tim Armstrong. Tra qualche mese, comunque, se ne saprà molto di più.