Lo ha annunciato Larry Page dalla sua pagina ufficiale su Google Plus, linkando alla notizia apparsa sul blog di Big G: è stato rimesso in campo il servizio Google Music.Google Music era stato annunciato da tempo, ma finora erano soltanto roumors. Adesso invece il colosso di Mountain View sembra aver sciolto tutte le riserve, pubblicando il servizio Google Music, online già da qualche tempo.

Peccato che gli utenti europei possano soltanto ascoltare quel che ne pensano gli utenti americani visto che il servizio è raggiungibile soltanto negli USA e non si sa né quando arriverà in Europa, né in che zone dell’UE sarà disponibile.

Di cosa si tratta comunque? Google Music ha tutte le carte in regola per essere uno store musicale. È possibile navigare nell’archivio con il motore di ricerca, ci sono tanti brani recenti, in classifica ma si può trovare ed ascoltare anche qualche vecchio brano.

Uil tutto gratis. Anzi, molte canzoni di illustri gruppi come i Pearl Jam, o i Coldplay saranno sempre gratis, ma ci saranno anche contenuti a pagamento. Si potranno acquistare e ascoltare per pochi centesimi delle canzoni, da scaricare direttamente sul Pc di casa.

Al momento nello store ci sono circa 13 milioni di brani.