Attraverso il software Skype, finora, era possibile chiamare altri numeri Skype, oppure, sfruttando la propria connessione, chiamare anche numeri fissi e numeri di cellulare. Dopo qualche tempo la novità: Skype assegna anche numeri fissi e lì iniziano i problemi.Ogni stato ha una normativa particolare che disciplina l’attribuzione dei numeri telefonici fissi. In Italia l’obbligo sancito dalla legge è quello di avere un numero che sia identificato con l’area geografica di appartenenza. Per esempio 02 è il prefisso per chi chiama da Milano.

Skype, nell’attribuire i numeri fissi agli utenti italiani, dapprima non ha rispettato questa semplice regoletta, poi è stato chiesto all’azienda di adeguarsi alla legge italiana ma l’affare è andato per le lunghe. Il 30 settembre l’epilogo: tutti i numeri Skype italiani sono stati disattivati.

Skype è stata colta di sorpresa nonostante il tira e molla con Eutelia e con il Ministero dello Sviluppo Economico andasse avanti da tempo. Il fatto è che a fornire i numeri a Skype era la società Eutelia e quest’estate era arrivato l’ultimatum dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Quest’ultimo aveva chiesto a Skype di adeguare i numeri forniti agli utenti italiani, altrimenti sarebbero stati disattivati. Skype non si è accordata con Eutelia e nonostante il termine per l’adeguamento sia stato prolungato al 30 settembre, il caso è scoppiato lo stesso.