Dopo la conversione in emoji del romanzo del celebre burattino in legno Pinocchio, ora tocca anche ad uno dei libri più significativi della storia dell’uomo: la Bibbia. Disponibile anche su iTunes al prezzo di 2.99 dollari.

Il sacro testo della Bibbia è dunque stato tradotto in un libro di 3300 pagine scritto con le faccine, il cui sottotitolo è: “Le Scritture per i Millenials”, ovvero tutte le persone nate dagli anni ottanta in poi.

“Volevo rendere simile un versetto della Bibbia ad un tweet, contraendo i caratteri. Penso che tra 100 anni un testo in emoji resisterà”, spiega ai microfoni del Guardian uno degli autori del progetto.

La Bibbia riscritta con le faccine che spopolano sui social network e sui servizi di messaggistica istantanea arriva in concomitanza con una ricerca condotta dal Pew Research Center relativa al calo di interesse dei giovani nei confronti della religione.

Non si tratta della prima conversione di un testo: tre ricercatori italiani hanno tradotto in emoji il testo del romanzo di Pinocchio scritto da Collodi con l’aiuto e i suggerimenti di alcuni utenti di Twitter. Altri casi sono la traduzione in faccine del discorso sullo Stato dell’Unione di Barack Obama, e l’artista cinese Xu Bing ha scritto un romanzo ex novo direttamente con il linguaggio delle emoji dall’originale titolo “Una storia senza parole”.