Amazon ha esteso Cloud Reader all’Italia giusto due settimane fa, ma i lettori di eBook potevano già sfruttare Kindle per Windows 8 — che è un’applicazione gratuita e funziona sia sulla versione Pro che sulla RT del sistema operativo: è una app che porta i libri su qualunque dispositivo dal tablet al PC. Le sue caratteristiche non sono molto diverse da quelle del lettore sul browser, però consente una migliore gestione della propria libreria personale e offre delle funzioni avanzate che migliorano la lettura in ogni condizione.

Qual è il vantaggio d’usare Kindle, anziché Cloud Reader per leggere gli eBook? La app e il servizio per il browser sono molto simili: entrambi permettono di salvare la libreria offline e s’appoggiano al sito di Amazon per effettuare gli acquisti. La differenza è soprattutto nel dispositivo, perché un tablet è sicuramente più maneggevole del computer, ma l’applicazione offre maggiori possibilità di configurazione della visuale nella lettura al buio o comunque in condizioni di scarsa visibilità. La gestione dei libri è la stessa.

La comodità della app risiede anche nel salvataggio dei singoli libri come tile sul desktop di Windows 8: la sincronizzazione permette di riprendere la lettura degli eBook su qualunque altro dispositivo dall’ultima pagina letta — volendo, sfruttando Cloud Reader. Provare l’applicazione può essere una buona idea, soprattutto per chi prevede di scrivere un libro e pubblicarlo con Amazon, perché molti autori omettono l’inserimento di note che possono dare un valore aggiunto al testo. Un’opportunità sconosciuta alla carta stampata.

photo credit: mobilyazilar via photopin cc