È una piattaforma di messaggistica e collaborazione pensata specificatamente per le aziende.

Il valore aggiunto dello sharing nelle dinamiche aziendali è sempre più tenuto in considerazione dal management e Kerio s’inserisce proprio in questa corrente.

Il target definito da Kerio Connect è quello delle piccole e medie imprese che hanno da 5 a 500 dipendenti.

L’obiettivo è quello di porsi come alternativa ad un altro prodotto proprietario Microsoft: Exchange. Come quest’ultimo, infatti, si propone quale strumento di gestione della posta elettronica, gestione dei contatti e organizzazione delle agende.

Le attività appena elencate possono essere svolte tramite client di posta elettronica desktop, browser web e smartphone.

Per chi ha un computer Mac le possibilità di lavoro si ampliano grazie anche all’integrazione nel sistema Kerio di Outlook 2011.

L’azienda statunitense spiega che Kerio Connect 7.2 è supportato da numerosi server e sistemi operativi client, si può sincronizzare tramite qualsiasi smartphone, è dotato di antispam e antivirus, consente l’archiviazione sicura delle e-mail e il backup automatico dei dati.

A livello manageriale, gli amministratori potranno inserire utenti ed eliminarli, oppure bloccare per un determinato tempo tutte le password d’accesso così da tenere sotto controllo tutta l’attività aziendale.

Il prezzo base è 450 dollari per cinque utenti. 24 dollari in più sono chiesti per ogni utente in più.