Justin lascierà Twitter. Un brivido mi è corso per la schiena questa mattina quando ho letto la notizia. La portata dell’evento sarà planetaria. Andiamoci piano però. Per il momento la notizia è che Justin Bieber ha guidato un investimento di 1,1 milioni di dollari in un social network per teeenager, come riportato dalla CNN. Il progetto si chiama Shots Of Me e verrà lanciato questa settimana da RockLive.

La nuova app sarà disponibile per iPhone e iPad a breve e per averla ci si può prenotare sul sito.

Come dicevo l’evento potrebbe essere epocale. I fondatori di RockLive raccontano di una particolare passione di Bieber per i propri prodotti. E se Justin lasciasse per davvero Twitter per dedicarsi al social dal lui lanciato?

Oggi l’ex baby fenomeno ha 46 milioni di follower su Twitter ed è una delle principali cause del fenomeno del signoraggio dei bimbiminkia che impera sul network. Justin è in TT un giorno sì e l’altro pure: che succederebbe se se ne andasse? Che influenza avrebbe sui numeri di Twitter, che per altro sta per quotarsi in borsa?

Una cosa è certa: se Justin mollasse Twitter ci sarebbe il rischio di una fuga collettiva di tanti ragazzini e ragazzine. Il che non sarebbe poi una grossa perdita. Torneranno quando saranno più cresciuti.

C’è anche un grosso pericolo dietro a questa cosa. Se il nuovo social avesse la possibilità di condividere automaticamente status, foto e video su Twitter, allora a fuggire dal sito di microblogging potremmo essere noi.