Un nuovo malware su Android avrebbe colpito ben 36,5 milioni di dispositivi. Si tratta di Judy, un virus molto particolare e che, una volta infettato il sistema di turno, genera automaticamente dei falsi click pubblicitari.

A lanciare l’allarme la società di sicurezza informatica Check Point che ha scoperto la presenza del malware in 41 applicazioni per ragazzini e realizzata dall’azienda coreana Kiniwini e pubblicate da Enistudio Corp. Con i virus “nascosti” sotto quelle quaranta app si sarebbe attivato un sistema capace di generare una grande quantità di click fittizi su banner pubblicitari con conseguenti introiti illegali.

Un virus che quindi non va ad intaccare la privacy o la sicurezza dell’utente colpito, si tratta comunque di una truffa molto grave e che rappresenta un record su Google Play Store. Ovviamente bigG ha già rimosso tutte queste app pericolose dallo store, ma ormai “la frittata è stata fatta”: sono già state scaricate fra le 4,5 milioni e le 18,5 milioni di volte.

“Non è chiaro da quanto tempo il codice malevolo fosse nascosto in quelle applicazioni – spiega un portavoce di Check Point - e la rapidità di diffusione rimane sconosciuta. Per questo l’effettiva propagazione del malware pubblicitario potrebbe essere compresa fra 8,5 e 36,5 milioni di utenti nonostante un più basso numero di scaricamenti”.