[aggiornato] Ok, qualcuno di voi ci è cascato mentre altri no. Anche noi di Leonardo.it ci siamo voluti unire al lungo coro di voci, rumor, chiacchiere, indiscrezioni e notizie che di vero non anno nulla. Ma solo per oggi. Buon 1 aprile a tutti! #pescedaprile

Sarà un compleanno agrodolce, quello odierno dalle parti di Cupertino. Mentre Apple si appresta a spegnere le sue prime 40 candeline – la società è stata fondata il primo aprile del 1976, giorno degli April Fools – pare che il suo designer di punta sia pronto a dedicarsi ad altre attività. Secondo quanto riportato da una fonte vicina all’azienda, e apparsa sui social network a stelle e strisce, Jonathan Ive sarebbe pronto al congedo dalla società che l’ha reso famoso in tutto il mondo. E non è tutto, poiché pare che il genio creativo alla base di tutti i prodotti di punta della Mela, dagli iMac agli iPhone, voglia ora dedicarsi a una delle sue più note passioni: il canto medioevale.

Al momento non sono note le motivazioni di questa scelta, ma il ruolo di Ive si è decisamente modificato negli ultimi anni, con un team creativo ora forse pronto per lasciare il nido e procedere in autonomia. Lo scorso anno, ad esempio, il designer ha presenziato a numerosi eventi mondani legati ad Apple Watch, in particolare durante la Settimana della Moda di Parigi, rivelando così anche una passione per la moda. E ora pare voglia tornare alle sue origini.

Mentre il gruppo di Cupertino procederà con la sua prossima sfida targata 2019, quella iCar tanto vociferata e mai confermata, sembra che Ive sia pronto a lanciarsi nella musica. I trascorsi giovanili in quel del Regno Unito, dove Ive ha sviluppato la sua sensibilità artistica nel pieno delle rivoluzioni punk e dark degli anni ottanta, potrebbero indicare una possibile svolta nella produzione musicale. Non, però, con artisti pop o di grande successo, bensì con la musica medioevale, una passione che il designer coltiverebbe da anni. Un fatto che non lo allontanerebbe del tutto dalla Mela, considerata la possibilità di un canale dedicato sulla piattaforma di streaming Apple Music.