Nel 2014, Jawbone ha presentato una serie di nuovi prodotti: ERA – che già distribuiva in Italia nella versione precedente – è fra i più interessanti. È la cuffia smart che ti permette d’ascoltare la musica e telefonare con iOS o Android (quella attuale è compatibile anche coi BlackBerry), controllandone il funzionamento da Siri oppure Google Now. La tecnologia NoiseAssassin 4.0 è stata concepita per l’esercito e permette d’annullare i rumori di fondo in qualunque situazione. Mi chiedo giusto come faccia a funzionare in stereo.

Da lontano ti potrebbe sembrare una “semplice” cuffia Bluetooth, ma a me – che detesto chi gira parlando da solo – pare una soluzione ideale: la qualità costa, perché la prima versione di ERA è venduta a 119,99€ in Italia, però offre delle possibilità che la concorrenza non considera e i prezzi delle alternative sono comunque piuttosto elevati. Io indosso un UP da circa sei mesi e ormai ne conosco tutti i pregi e i difetti al punto da consigliare a Jawbone un aggiornamento che riesca a competere alla pari col nuovo FitBit Force.

E quali sono queste possibilità? Beh, le app correlate sono compatibili con la maggioranza dei servizi di streaming: puoi connetterti a Spotify, ad esempio, e ascoltare gratis la musica riprodotta dallo smartphone. Se hai già un UP, puoi allenarti mettendo in riproduzione casuale la playlist dedicata e installare la Companion di Jawbone per Android — che gestisce tutti i dispositivi venduti dalla società. Se, come me, non ti sei fatto un regalo di Natale… potresti aspettare che la nuova ERA arrivi anche in Italia per rimediare.