Il Jailbreak arriva sulla nuova Apple TV (9.0.x), più precisamente la prossima settimana: ad annunciarlo è stato il Pangu Team con un tweet, che rilascerà il tool per procedere nell’operazione.

Pangu è già stato protagonista del mondo Jailbreak su iOS, rilasciandone diverse versioni che portano la sua firma, ma questa volta, spiega, che il jailbreak per Apple TV appartenenti alla quarta generazione riguarderà solo i ricercatori sulla sicurezza e gli sviluppatori di jailbreak. È dunque garantito solo un accesso SSH, non all’interfaccia, dunque non utilizzabile al momento dai “semplici” utenti di Apple TV, almeno finché altri sviluppatori, grazie al lavoro del Pangu Team, possano espandere le funzionalità del dispositivo con ulteriori aggiunte. Al momento, lo stesso team sembra non essere interessato a rilasciare tweak per modificare l’interfaccia utente o altro.

Grazie al primo passo verso il jailbreak “completo”, su Apple TV in un futuro prossimo si potranno implementare funzioni non presenti sul dispositivo; l’unico grande ostacolo è però l’aggiornamento automatico: chi non li ha disattivati, rischia di non poter sfruttare il Jailbreak, poiché aggiornando ad una versione più recente di tvOS 9.1.1, il tool sviluppato non sarà più compatibile. E proprio come accade già in iOS, anche il sistema operativo della TV targata Apple non permette di effettuare il downgrade.

Pangu ha reso possibile ciò che non sembrava tale: nessuno era infatti riuscito a sviluppare, con le Apple TV di terza generazione, un Jailbreak apposito: grazie ad eventuali mod, gli utenti che decideranno di utilizzarlo potrebbero, per esempio, visualizzare un video mentre si utilizzano altre applicazioni.

Non resta che aspettare la prossima settimana per vedere come si comporterà il Jailbreak su Apple TV e quanti hacker tenteranno di potenziare il dispositivo con numerose funzionalità.