Quanta Computer, una società taiwanese già attiva nella produzione di MacBook e iPod, inizierà a produrre in massa gli iWatch a partire dal mese di luglio: lo smartwatch di Apple – come emerso da altre indiscrezioni – arriverà sul mercato in ottobre. È un rumor pubblicato da Reuters, che cita delle fonti attendibili e avanza qualche ipotesi sulle caratteristiche del dispositivo con iOS 8 [vedi gallery]. Al contrario del futuro device di Microsoft, Cupertino non intende garantire alcuna compatibilità con Android e Windows Phone.

Apple, che alla WWDC 2014 non ha mostrato dei nuovi prodotti, ritiene di vendere 50 milioni d’unità entro il primo anno: il 70% della produzione è stato affidato proprio a Quanta. iWatch avrà uno schermo da 2.5″ – che potrebbe essere tondo a differenza dei principali concorrenti – prodotto probabilmente da LG. Tanto quest’ultima, quanto Heptagon che produrrebbe un sensore per misurare le pulsazioni hanno rifiutato di commentare l’indiscrezione. Sembra che lo smartwatch abbia tutte le caratteristiche del fitness tracker perfetto.

Non è un caso che iOS 8 integri HealthKit che come HealtVault e l’imminente Google Fit servono a tenere sotto controllo la salute e l’attività fisica degli utenti. Se i rumor dovessero essere confermati, dovrebbe essere il primo smartwatch a includere un sensore per calcolare il battito cardiaco: una caratteristica che Samsung ha voluto introdurre su Galaxy S5, anziché sui Gear, e che potrebbe fare la differenza. L’unico dubbio sul dispositivo riguarda il nome che potrebbe essere diverso da iWatch anche per problemi di marchio.

photo credit: nan palmero via photopin cc